Meteo Pillole

WEEKEND perturbato: ecco perchè!

pre.1

 

L’alta pressione delle Azzorre che ci sta facendo compagnia in questi giorni ben presto abbandonerà l’Italia scalzata dal ritorno delle correnti atlantiche perturbate. Queste faranno capo ad una depressione posizionata sulla Francia ( lettera “B” nella cartina allegata ). Le correnti atlantiche, entrando nel Mediterraneo si disporranno dai quadranti meridionali richiamando quindi venti più miti, ma anche più umidi e che saranno responsabili dell’aumento della nuvolosità su molte regioni. Le nubi nel corso del weekend diverranno via via più intense e porteranno anche le piogge, soprattutto al Nordovest ed in Sicilia. Gli altri settori saranno coinvolti dai fenomeni in maniera più debole.

La neve cadrà sulle Alpi inizialmente dai 700/800 metri, ma in rapido calo fino a 500 metri, localmente a quote inferiori in Piemonte, dove non si escludono fenomeni di pioggia mista a neve anche sulla pianura occidentale. Sugli Appennini sono previste nevicate sopra i 1000 metri di quota.

Sabato e domenica quindi tempo maggiormente perturbato su Piemonte, Lombardia, Liguria, Sicilia con piogge più diffuse, decisamente più deboli altrove.

Attenzione però nella giornata di lunedì quando entrerà nel Mediterraneo un centro depressionario che si collocherà nei pressi della Sardegna facendo peggiorare il tempo su gran parte delle regioni, soprattutto sulla Sicilia e coste ioniche della Calabria dove sono attesi dei nubifragi.

Il tempo migliorerà decisamente da mercoledì 18 febbraio col ritorno dell’alta pressione delle Azzorre, ma fino a quando? Il colpo di coda dell’Inverno scalpita…SAPESTE NOIIIIIIIII

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *